Vini Umbria



 

Cantina Fanini


A metà del XX secolo, la realtà rurale in Italia subisce notevoli cambiamenti a seguito del fermento industriale che si respira, una volta usciti dal secondo conflitto mondiale. Le campagne vengono via via abbandonate dalle famiglie contadine che lasciano la coltivazione dei campi e l’allevamento del bestiame nonché le case coloniche che per centinaia di anni avevano occupato. Rimane così, per un buon ventennio, un paesaggio desolato con borghi rurali e paesini che riducono la loro popolazione drasticamente, e una campagna che dopo centinaia di anni viene improvvisamente lasciata al suo destino. Pochi e temerari sono coloro che invece continuano a presidiare le aziende, amanti della vita in campagna all'aria aperto, e che non sopportano la vita frenetica della città, con i suoi problemi e il suo progressivo degrado. Nasce così la nuova Cantina Fanini che abbina al concetto di viticoltura moderna, la grande conoscenza del territorio e le sue potenzialità produttive, in una nuova sfida che ha portato alla produzione di vini di particolare carattere, apprezzati e consumati in diversi Paesi a livello mondiale.